Coppa del mondo FIS Freeski

Sieger des Freeski Weltcup Stubai 2020 Tess Ledeux (FRA) und Andri Ragettli (SUI)

IL PETTORALE N. 1 TRIONFA SUL GHIACCIAIO DELLO STUBAI

FIS Freeski World Cup Stubai dal 18 al 21 novembre 2020

Tess Ledeux (FRA) e Andri Ragettli (SUI) vincono l'oro all'apertura della stagione di slopestyle sul ghiacciaio dello Stubai.

IL PETTORALE N. 1 TRIONFA SUL GHIACCIAIO DELLO STUBAI

FIS Freeski World Cup Stubai dal 18 al 21 novembre 2020

Tess Ledeux (FRA) e Andri Ragettli (SUI) vincono l'oro all'apertura della stagione di slopestyle sul ghiacciaio dello Stubai.

Con un tempo eccellente, 24 dei migliori freeskiers del mondo hanno mostrato i loro migliori trucchi nella lotta per i primi punti della nuova stagione di Coppa del Mondo nello snowpark DC Stubai Zoo, perfettamente preparato sul ghiacciaio dello Stubai. Nel 2020, il pettorale n. 1 si è rivelato un vero colpo di fortuna: i vincitori, sia donne che uomini, portavano questo numero. Tess Ledeux (FRA) ha vinto le competizioni femminili davanti a Johanne Killi (NOR) e Aileen Eiling Gu (CHN). Nella classifica maschile, Andri Ragettli (SUI) ha vinto l'emozionante showdown, affiancato dai norvegesi Christian Nummedahl e Ferdinand Dahl.

Sabato il DC Stubai Zoo ha accolto gli atleti di freeski con un sole splendente e una neve finissima. Le condizioni erano quindi perfette per una giornata finale che è stata straordinaria, non solo dal punto di vista sportivo. Soprattutto nel contesto attualmente difficile, gli sforzi e l'attuazione coscienziosa del piano di prevenzione, basato sui requisiti a livello nazionale, hanno dato i loro frutti. Ciò ha garantito una gestione professionale e sicura dell'evento, e ha permesso agli atleti di praticare il loro sport. I rider hanno colto l'apertura della stagione della Coppa del Mondo sul ghiacciaio dello Stubai come un'opportunità per mostrare i loro trick più impegnativi sui due kicker e rail del percorso di slopestyle lungo 500 metri, e per ottenere così i primi punti di Coppa del Mondo della stagione. 60 uomini e 24 donne hanno iniziato la qualificazione giovedì, i 16 migliori uomini e le 8 migliori donne hanno participato alle finali di sabato. Qui si dovevano completare due corse, e valeva il risultato migliore. Non è solo la difficoltà ad esser presa in considerazione nella valutazione dei singoli trucchi, anche l'individualità, la versatilità e la creatività dei manche sono incluse nel punteggio dei sette giudici.

L’oro della francese è stato il suo regalo di compleanno in anticipo
La doppia per la "bambina prodigio" estone non ha funzionato: la diciottenne Kelly Sildaru sembrava imbattibile dopo una buona qualificazione. Nell'ultimo allenamento prima della finale, si è infortunata e ha dovuto stare a guardare, senza poter partecipare, come Tess Ledeux (FRA) ha strappato la vittoria. Per quasi tutte le sciatrici è stata la prima manche a far guadagnare più punti e a risultare alla fine decisiva per la classifica. Anche la vincitrice finale è caduta nel secondo passaggio, ma è riuscita a mantenere il comando grazie al suo punteggio molto alto nel 1° giro. Un leftside 1260 su Switch bio 9 ha portato la quasi diciannovenne - compirà i 19 anni il 23 novembre - doppia campionessa del mondo a 89 punti, e all'oro come regalo di compleanno anticipato. Con ciò si è lasciata alle spalle la norvegese Johanne Killi (81 p.) e il giovane talento cinese Aileen Eiling Gu (77 p.).

“Sono molto contenta della mia prestazione! Questo è davvero un grande ritorno dopo il mio infortunio al ginocchio dell'anno scorso. Il percorso era impegnativo, ma il tempo era splendido e la competizione è stata fantastica! "(Tess Ledeux, FRA)


Nel giorno della finale, le due austriache erano presenti solo come spettatrici. Dopo la lunga pausa per infortunio, la mattatrice locale Laura Wallner (T) si è posizionata al 16° posto nel fortissimo gruppo di partenza, Lara Wolf (T) è arrivata al 20° posto.

Lo svizzero Ragettli ribalta le carte in tavola nella seconda manche
In una finale che ha lasciato tutto aperto fino alla fine, è stato lo svizzero Andri Ragettli, costantemente forte, a trionfare alla fine. L'attuale, e nel frattempo 3 volte vincitore della Coppa del Mondo è stato all'altezza della sua reputazione di essere estremamente forte mentalmente, e ha mantenuto i nervi saldi nella seconda manche. Il 22enne ha segnato 94 punti importanti con uno Switch right double Misty 12 dopo left double Cork 14 nella seconda manche. Per lo svizzero è l'ottava vittoria nella Coppa del Mondo e il 20° podio nella Coppa del Mondo. I due forti norvegesi Christian Nummedahl (91,75 p.) e, come nel 2018, Ferdinand Dahl (87,25 p.) seguono a distanza di rispetto.

“Dopo l'allenamento, ho cambiato la mia prima manche. Nella seconda manche ho creduto molto in me stesso e mi sono concentrato molto, e dopo è stato tutto perfetto. È stato semplicemente fantastico, perché l'allenamento era stato davvero difficile. Ecco perché sono molto felice di essere stato in grado di mostrare la mia migliore prestazione nella competizione anche sotto pressione. "(Andri Ragettli, SUI)

Il tirolese Hannes Rudigier è arrivato in finale con due buone manche, ma sabato, in casa sua, si è dovuto accontentare di un 16° posto in Coppa del Mondo.

“E' stato davvero, davvero cool entrare in finale. Sono estremamente felice di aver potuto partecipare qui, e di essere uno dei migliori 16 al mondo. Abbiamo fatto ottimi allenamenti, non sono andato molto bene in gara, ma sicuramente porto con me esperienze importanti. "(Hannes Rudigier, AUT)

Sfortunatamente, sabato i suoi compagni di squadra hanno solo fatto il tifo sul ghiacciaio. Julius Forer del Vorarlberg ha mancato di poco la finale con il suo 18° posto, mentre il giovane esordiente in Coppa del Mondo Daniel Bacher (T) ha ottenuto subito un impressionante 20° posto. Nicolas Biembacher (T) ha ottenuto il 28° posto, David Wolf (T) il 37°. La qualificazione per gli habitué rosso-bianco-rossi della Coppa del Mondo non è andata esattamente secondo i piani: Lukas Müllauer (S) e Samuel Baumgartner (OÖ) hanno dovuto accontentarsi dei posti 53 e 55.

Dopo l'annullamento della tappa della Coppa del Mondo in America (Copper Mountain), la Big Air World Cup proseguirà sul terreno austriaco, sul Kreischberg in Stiria, l'8 e il 9 gennaio 2021.

FIS Freeski World Cup Stubai | Andreas Vigl
FIS Freeski World Cup Stubai | Andreas Vigl
FIS Freeski World Cup Stubai | Andreas Vigl
FIS Freeski World Cup Stubai | Tom Bause
FIS Freeski World Cup Stubai | Tom Bause
FIS Freeski World Cup Stubai | Tom Bause
FIS Freeski World Cup Stubai | Tom Bause

Snowpark Stubai Zoo

Auf 3.100 m, direkt am Gaisskarferner gelegen, bietet der Snowpark DC Stubai Zoo bereits früh in der Saison Schneesicherheit. Dank Südhanglage und damit verbundener direkter Sonneneinstrahlung sind weiche Landungen von früh bis spät der Garant für ausgedehnte Sessions.

Zum Snowpark

FIS Freeski Weltcup

Von 18. bis 21. November 2020 gastierte der FIS Freeski World Cup zum bereits vierten Mal im Snowpark DC Stubai Zoo und präsentierte spektakuläre Ski-Action vom Feinsten.

Mehr Infos

Skiticket
online kaufen

Skitickets
×

Intersport rent

zum Skiverleih
×

Suchen & Buchen