Una certezza: lo skiopening sul ghiacciaio dello Stubai

[Translate to it:] Ski Opening 2020

Viva lo sci sul ghiacciaio dello Stubai.

Apertura: 2 ottobre 2020

Mentre noi appassionati di sport invernali stiamo pensando a dove abbiamo riposto la nostra attrezzatura e a rimetterla in ordine, il team delle piste del ghiacciaio dello Stubai con 25 dipendenti sta lavorando da settimane ai preparativi. Perché chi pensa che gestire un comprensorio sciistico su ghiacciaio sia un compito semplice grazie all'altitudine e alle risorse naturali, si sbaglia. Ci vuole molto lavoro preparatorio e molto know-how per poterci permettere di fare le nostre discese sulla neve all'inizio dell'autunno.

Il momento giusto per togliere la coperta

Lo sapevate? Durante l'estate ghiaccio viene coperto da uno strato di pile. Una delle sfide più grandi per il team delle piste è quindi rimuovere i teloni in tempo utile prima delle prime nevicate, di solito alla fine di agosto.

Il telo in pile aiuta anche a conservare in sicurezza durante i mesi estivi i depositi di neve che si sono accumulati nel corso dell'inverno. Grazie a questa protezione solare, solo il 10-15 percento della quantità totale si scioglie. La costruzione di questi serbatoi di stoccaggio è quasi una scienza. Un cumulo alto e arrotondato è si è delineato come la migliore variante. Con questa forma si ha un calo ridotto e il vello può essere facilmente applicato e rimosso.

Lavorare con la natura

Non appena la precipitazione naturale cade dal cielo, iniziano i lavori per la sicurezza delle piste. Il bianco prezioso viene distribuito con cura e tecnicamente in modo estremamente efficiente nelle aree necessarie utilizzando la tecnologia GPS. Quasi 2.500 marcature sulle piste e numerose barriere di sicurezza indicano la strada giusta per guidare in sicurezza gli ospiti sul ghiacciaio dello Stubai e per disinnescare i punti pericolosi.

 

Il sistema è in fase di preparazione

Anche se la Fata Piumetta sciopera, la tecnologia moderna garantisce a tutti gli appassionati degli sport sulle piste un'offerta di alta qualità. Affinché i generatori di neve - meglio conosciuti come cannoni da neve - facciano un lavoro impeccabile, sono necessarie alcune attività preparatorie e prove di funzionamento preliminari. Sul ghiacciaio dello Stubai, 80 di queste macchine di produzione sono distribuite in tutta l'area. Mostrano le loro abilità con l'innevamento annuale di fondo. Il presupposto per questo sono le giuste temperature. A partire da - 2° Celsius, se l'umidità è abbastanza bassa, si può iniziare. I conducenti esperti dei 16 gatti delle nevi distribuiscono quindi la neve prodotta tecnicamente. I loro strumenti di lavoro non sono solo potenti, ma anche dotati degli ultimi gadget. In questo modo è possibile vedere sullo schermo in quali zone delle piste c'è troppa o troppo poca neve. L'obiettivo è ottenere uno spessore di neve più uniforme possibile su tutta la pista. È così che funziona l'uso attento delle risorse disponibili.

Giochi di numeri

Per tutti gli appassionati di statistica: in un confronto sul lungo periodo (stagioni invernali dal 2011/2012 al 2019/2020), quasi l'80% delle stagioni sciistiche sono sempre iniziate a settembre. Nell'eccezionale anno 2020, il ghiacciaio dello Stubai ha potuto iniziare la stagione il 2 ottobre, per la gioia di tutti gli appassionati di sport invernali. L'attesa è finalmente finita. Fuori con gli sci e pronti per le piste!

Skiticket
online kaufen

Skitickets
×

Intersport rent

zum Skiverleih
×

Suchen & Buchen